top of page
Cerca

GRAN PREMIO NUMERO SEI AL REDBULL RING

L'Austria è stata il palcoscenico del sesto Gran Premio del Mondiale MotoE 2023.

Sul sinuoso tracciato del Red Bull Ring sono andati in scena i Round 11 e 12.

Dopo lo spettacolare podio al GP d'Inghilterra, Kevin Manfredi è arrivato a Spielberg molto carico, con l'intenzione di accorciare ulteriormente le distanze dai primi cinque in classifica, ma il tracciato, che nella prima parte vanta staccate molto profonde, ha messo a dura prova i freni e le sospensioni della sua Ducati V21L dello Spezzino.

Nonostante nelle seconde prove libere Kevin si sia piazzato tra i primi sei, in qualifica ha faticato a trovare il giro perfetto, il che non gli ha permesso di partire meglio dalla 9ª posizione.

In gara 1, Kevin è stato velocissimo nella prima parte di gara, e nonostante un contatto iniziale, il suo passo gli ha consentito di colmare il gap dal gruppo di testa, segnando il terzo miglior tempo della gara, ma purtroppo ha concluso in nona posizione.

Nella seconda gara, è stato ancora una volta protagonista di una buona partenza, ma verso la fine i problemi ai freni e alle sospensioni hanno limitato la sua incisività, portandolo nuovamente tra i primi 10 e garantendogli punti importanti per il campionato, che lo mantengono in lotta per la Top 5 assoluta.

Kevin Manfredi: "Le aspettative erano molto alte. Abbiamo trovato subito un buon bilanciamento, ma ad ogni uscita mettevamo sotto pressione i freni anteriori a causa delle staccate forti e del caldo.

Questo ha compromesso il feeling sull'anteriore. Siamo riusciti a qualificarci direttamente per la Q2, un aspetto molto positivo che dimostra la mia crescita rispetto al 2022.

Tuttavia, in entrambe le gare siamo stati veloci solo nelle prime fasi e abbiamo riscontrato maggiori difficoltà nella seconda metà della gara.

Questo sarà un aspetto su cui lavorare nei round conclusivi a Barcellona e Misano.

Sono fiducioso del lavoro che stiamo svolgendo con il team e sono ancor più fiducioso riguardo a ciò che faremo nei prossimi due Gran Premi, con il giusto metodo e approccio, lavoreremo per essere competitivi anche per la Top 5 e il podio.”

Kevin Manfredi si colloca ora all'ottavo posto nella classifica Mondiale della MotoE, a pochi punti dalla quinta e sesta posizione. Questo rappresenta un netto progresso nella categoria, considerando che i piloti in lotta con lui hanno sicuramente più esperienza, con almeno tre anni di MotoE alle spalle.

Kevin ringrazia tutti gli sponsor e partner tecnici della stagione 2023.



33 visualizzazioni

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page