Cerca

2º POSTO NEL GP DI ARAGON DEL CAMPIONATO EUROPEO SUPERSPORT 600

Un weekend tosto quello appena trascorso per lo Spezzino che, una volta terminata la sua quinta 24h di Le Mans, deve subito spostarsi in Spagna per correre il Round 5 del WorldSBK, valido per il Campionato Europeo e Mondiale SuperSport 600.

Un inizio difficile quello sul circuito del Motorland di Aragon, dal momento che Kevin assieme al Team Altogo non ha potuto disputare il quarto Round del WorldSBK sempre sul circuito Aragonese, perché impegnato a correre come da contratto la prestigiosa 24h di Le Mans in sella alla Kawasaki Ufficiale dello JR Team Kawasaki.

I suoi rivali dunque arrivavano al 5° appuntamento stagionale con più dati ed un weekend in più sulle spalle con la stessa moto e nelle stesse condizioni rispetto a Kevin, che comunque non ha esitato a colmare il gap dando il massimo e raggiungendo dei tempi incredibili.

Dopo una qualifica in crescendo rispetto alle prove libere non troppo soddisfacenti, Kevin si posiziona al 5° posto nell’Europeo e al 22° nel Mondiale.

In Gara 1 conduce un’ottima corsa, rimontando giro dopo giro fino a concludere secondo nell’Europeo dopo aver battagliato fino all’ultimo per la vittoria e 13º nel Mondiale, una prestazione eccellente che porta nuovamente punti utili alla classifica di Campionato.

La sfortuna lo colpisce però in Gara 2, dopo essere scattato male tenta un recupero forzato e stacca tempi da top 6 del Mondiale, in soli due giri è già a ridosso della leadership Europea e della Top 10 Mondiale, ma alla seconda curva, una scivolata causata dal forte vento laterale lo ferma e lo costringe al ritiro.

Purtroppo le gare sono anche questo e Kevin lo sa bene, quindi non si perde di morale ma lavora ancora con più grinta e determinazione fino alla fine per la conquista del titolo.


Kevin : “Sono felice del 2º posto e del grande lavoro che abbiamo svolto, quando siamo arrivati su questo circuito avevamo già chiara l’idea di essere in svantaggio rispetto agli altri team che hanno potuto lavorare insieme tutto l’inverno e gareggiare qui la settimana precedente.

Essere quindi insieme ai primi è per noi una buona partenza.

In Gara 1 abbiamo portato a termine una buona corsa, diminuendo il gap dai primi del Mondiale e questo è un bel dato, visto che ci piacerebbe puntare alla top 10 prima della fine stagione, mentre in Gara 2 purtroppo una caduta dovuta al forte vento ci ha precluso il risultato finale, stavamo andando forte e questo significa che la direzione da seguire è quella giusta!

Sono un pò amareggiato dal non aver ottenuto ciò che ci meritavamo, ma ora dobbiamo guardare avanti e rimanere concentrati in vista del prossimo Round a Barcellona!

Ancora sono molte le prove in programma e da ora non dobbiamo più sbagliare, bisogna raccogliere dati e migliorare di prova in prova per crescere e andare ancora più forte in tutte le piste e condizioni, credo che sia possibile farlo!”


Kevin in questi giorni è tornato a casa ad allenarsi ma è già pronto a partire per il Round 6 del Campionato Mondiale Superbike in programma sul Circuito della Catalogna “Barcellona” il prossimo 19/20 settembre.

Un circuito nuovo per molti piloti, quindi una carta a favore del nostro Spezzino, che partirà sicuramente più ad armi pari in sella alla sua Yamaha R6.


Kevin ringrazia tutti gli sponsor e partner tecnici della stagione 2020.




 
  • FACEBOOK-02
  • TWITTER
  • INSTAGRAM-04
  • YOUTUBE

©2020 di Kevin Manfredi by @valligirlbossdesign.